• 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5



La storia della Baier ha inizio nel 1949 in Baviera nel paese di Pressath, nell'Alto Palatinato settentrionale. La piccola cittadina è inglobata in un bellissimo paesaggio, adagiata tra i colli vulcanici Rauher Kulm e Parkstein.


Questo simbolo paesaggistico non è rappresentato solo sullo stemma di Pressath, ma anche sul logo dell'azienda, rimandando alle radici bavaresi e allo stretto legame dell'impresa con la sua terra.

Il nonno dell'attuale titolare dell'azienda, Georg Baier, inizia dopo la seconda guerra mondiale con l'acquisto e la commercializzazione di bacche e funghi freschi, nonché di chiocciole borgognone selvatiche vive dei dintorni. Negli anni successivi, la rete di punti di raccolta in continua espansione ricopriva già ampie aree dell'Alto Palatinato, dell'Alta Franconia e della Franconia Centrale. L'impresa contava fino a 150 punti di raccolta già negli anni 60.

 


Poco tempo dopo il completamento della costruzione dell'edificio di produzione e amministrazione nel 1960, ancora oggi sede principale, alla Bahnhofstraße, il fondatore dell'azienda è deceduto. Sarà suo figlio Hartmut a occuparsi degli affari dell'azienda concentrandosi sulla lavorazione e sulla conservazione di mirtilli rossi secondo una particolare ricetta che prevede la bollitura delicata con elevata percentuale di frutta e rinunciando all'aggiunta di pectina. Contemporaneamente iniziò con l'avviamento e il graduale ampliamento della produzione di conserve di funghi e di confetture. Per questo nel 1983 è stato costruito un ulteriore capannone con 600 posti di allocazione pallet.

A partire dalla metà degli anni 80 è cresciuta la richiesta di prodotti genuini, realizzati con sistemi tradizionali e la varietà dell'offerta si è ampliata continuamente: importazioni dall'Asia, dall'Est europeo e dalla Scandinavia hanno apportato la varietà necessaria. Tra cui cantarelli e funghi porcini dall'est e dal sud Europa, nonché Kuehneromyces mutabilis e altri funghi da allevamento dall'estremo oriente e bacche dalla Svezia. Ciò che il consumatore spesso non sa: i cantarelli migliori si trovano nell'Europa dell'est! La Cina vanta inoltre una tradizione millenaria nella coltivazione di funghi da allevamento.



Le nuove fonti di acquisto comportavano nel 1990 la costruzione della prima camera di raffreddamento e di refrigerazione e dieci anni dopo già di un complesso di refrigerazione e di stoccaggio ultramoderno nella nuova zona industriale a due chilometri di distanza. È qui possibile immagazzinare in congelamento fino a 2000 pallet provenienti da tutti i Paesi del mondo, nonché produrre e invasare i prodotti con la dovuta accuratezza.

Nel frattempo, con il nipote del fondatore, Martin Baier, la responsabilità dell'azienda è passata alla 3ª generazione. Questa, con lo sviluppo di una nuova linea di prodotti nel campo "alimenti spalmabili a basso contenuto calorico" con confezione di tendenza, ha accompagnato l'orientamento rinnovato dell'impresa.

Oggi a Pressath sono impiegati circa 30 dipendenti che producono un totale di 300 articoli per la vendita all'ingrosso e al dettaglio, per grandi consumatori e per l'industria, per una clientela dislocata non solo in Germania, ma anche in Italia, Svizzera, Austria, Francia e Benelux. La percentuale di esportazione si aggira intorno al 50 % circa e sottolinea l'eccellente qualità dei prodotti bavaresi della Baier - fedeli al motto: Bontà genuina secondo tradizione. "E questo non cambierà!" assicura il titolare dell'azienda Martin Baier.

Kubik-Rubik Joomla! Extensions